Articoli

ANTEPRIMA “Certi Segreti” di Kim Van Kooten

Debutta a marzo nelle librerie italiane Kim Van Kooten, scrittrice e attrice olandese che, con il suo “Certi Segreti” (in lingua originale “Lieveling”), ha subito conquistato i cuori dei suoi connazionali. Un grazie speciale quindi a DeA Planeta che ha deciso di portare in Italia questo piccolo grande tesoro che sono certa saprà conquistarmi, e conquistarvi, tanto quanto i lettori olandesi.

CERTI SEGRETI di Kim Van Kooten (13 marzo 2018)

TITOLO: Certi Segreti

AUTORE: Kim Van Kooten

DATA DI PUBBLICAZIONE: 13 marzo 2018

GENERE: Narrativa

EDITORE: DeA Planeta Libri

PAGINE: 255

PREZZO: 14,45 € / 9,99 € (eBook) 


TRAMA

Certi segreti sono troppo grandi per restare nascosti per sempre. Certi segreti chiedono solo di venire alla luce.

È il giorno del quinto compleanno di Puck quando una berlina nera passa a raccogliere lei e la mamma dal marciapiede di un degradato quartiere di Rotterdam. Pochi chilometri, e la sua vita di bambina senza un padre, senza bici e senza un soldo cambia per sempre. Nella imponente villa di Zwijndrecht, con le governanti, il giardino e gli enormi vasi cinesi, la vita scorre opulenta e quasi normale. Se non fosse per l’ostinazione con cui il proprietario, il ricco e impegnatissimo Signor Zio, insiste per lavare personalmente i capelli di Puck tre volte alla settimana. Comincia così, come un disegno infantile un po’ sghembo, pieno di ingenuità e di colori strani, il racconto della piccola Puck. Per assumere, un po’ alla volta, le sfumature sempre più fosche e inquietanti della violenza e dell’innocenza tradita.

Kim Van Kooten prende una storia vera e drammatica – quella dell’amica Pauline Barendregt e del suo “aspirante papà” – e la trasforma in un inno alla vita. Capace di dare voce a chi non ne ha e di dare forma a ciò che mai vorremmo vedere.

Stiamo parlando di una storia di pedofilia e violenza, di gioventù rubata, ispirata ad una storia vera: alla vita dell’amica Pauline Barendregt.

Ho letto parecchie recensioni in giro per il web e ho trovato tutti i lettori d’accordo sul fatto che “Certi Segreti” sia un libro commovente, una storia “violenta e straziante” raccontata sapientemente con una punta di ironia ed umorismo. Il punto di vista è quello della piccola Puck che, inizialmente in modo del tutto inconsapevole e sotto gli occhi cechi della madre, subisce gli abusi del nuovo patrigno che lei chiama quasi scherzosamente “Signor Zio”, come se la sua innocenza e la sua infanzia fossero il prezzo da pagare per questa nuova vita fatta di lusso ed opulenza.

Una storia che ti afferra lo stomaco e ti serra la gola, che apre gli occhi su una realtà che purtroppo troppo spesso viene sottovalutata.

Con queste premesse, “Certi Segreti” si prospetta essere un romanzo capace di spaccare i cuori, di far piangere e arrabbiare ma anche sorridere.

Cosa ve ne pare? Personalmente sono molto curiosa di leggerlo e, naturalmente, l’ho già inserito nella lista infinita delle mie prossime letture anche se, come ogni altra volta che ho avuto a che fare con libri che trattavano argomenti tanto delicati, aspetterò il momento giusto per acquistarlo. Ci sono libri a cui bisogna avvicinarsi con i piedi di piombo e questo è sicuramente uno di quelli.