MARZO IN LIBRERIA

ULTIMI ARTICOLI

RECENSIONE “Il Regno Segreto” di Philip Pullman

Buongiorno lettorə,
eccomi qua a parlarvi finalmente dell’ultimo lavoro di uno dei miei autori preferiti, Philip Pullman. Sto parlando de “Il Regno Segreto”, secondo volume de “Il Libro della Polvere”, la nuova trilogia prequel/sequel alla serie di “Queste Oscure Materie”.
La recensione è spoiler free ma se ancora non avete letto i volumi precedenti della saga vi consiglio comunque di fermarvi qua e di affrettarvi verso la libreria più vicina 😊

Attendevo questo libro da quando, nel lontano 2004, girai l’ultima pagina de “Il Cannocchiale d’Ambra”. Le mie aspettative erano altissime e ancora più alta era la voglia di scoprire cosa sarebbe successo a Lyra e Pan una volta tornati dalle loro rocambolesche avventure.
Ho accolto con entusiasmo la pubblicazione de “La Belle Sauvage”, il primo capitolo della nuova trilogia, ma nulla è paragonabile alla gioia provata quando mi sono ritrovata tra le mani “Il Regno Segreto”.

RECENSIONE "La Biblioteca di Mezzanotte" di Matt Haig

Se ve ne fosse data la possibilità, quali decisioni prendereste in maniera differente? Ci sono strade che scegliereste di percorrere al posto di altre? Questa è l’opportunità che viene offerta a Nora, la sua “seconda occasione” per vivere una vita degna di questo nome. In seguito a un tentato (?) suicidio, Nora si ritrova in una sorta di limbo. Cosa si aspettava? Luce accecante? Il buio assoluto? Una schiera di angeli canterini? Diavoli cornuti? Certo non una biblioteca traboccante libri (e altri libri, libri e ancora libri), un luogo al di fuori del tempo e dello spazio, in cui l’esistenza stessa oscilla continuamente tra la vita e la morte: è la Biblioteca di Mezzanotte, un luogo dove anche l’impossibile diventa possibile, il tronco da cui si diramano infinite possibilità, infiniti universi.  

RECENSIONE "Teresa Papavero e lo Scheletro nell'Intercapedine" di Chiara Moscardelli

Finalmente Teresa Papavero torna a farci sognare! È con grande gioia che sono qui, oggi, a parlarvi nuovamente di una delle autrici nostrane da me più amate: Chiara Moscardelli. Avevo avuto occasione di conoscere il lavoro di Chiara quando, un paio di anni fa, Giunti Editore pubblicò “Teresa Papavero e la Maledizione di Strangolagalli”. Lo ricordo come fosse ieri: era il maggio del 2018, io avevo appena iniziato a lavorare in libreria e, dando una sistemata qua e là ai bestsellers, rimasi abbagliata da questo libricino dai colori non sgargianti, di più! E come fai a riposare come se nulla fosse un romanzo con un titolo simile? Mai scelta fu più felice! E ora, a distanza di due anni, eccole ancora qui, Chiara e la sua Teresa Papavero che questa volta dovrà fare i conti con un vero e proprio serial killer. Con "Teresa Papavero e lo Scheletro nell'Intercapedine" ne vedremo delle belle! 

5 libri da leggere per viaggiare in luoghi lontani

Benvenutə, carə lettorə, all'inaugurazione di questa nuova rubrica dedicata ai miei consigli d'inchiostro. Con questa prima cinquina vorrei proporvi dei viaggi, viaggi fisici e mentali, viaggi dell'anima e del cuore. In questo periodo di pandemia, il bisogno di viaggiare e sentirsi liberi, mente e corpo, è più forte che mai. E se la possibilità di saltare su un aereo ci è preclusa, nulla ci vieta di sederci comodə con un libro tra le mani. Siete prontə per volare con me sulle pagine dell'avventura? Cominciamo!

RECENSIONE "Il Castello tra le Nuvole" di Kerstin Gier

“Il Castello tra le Nuvole” di Kerstin Gier mi ha tenuto al calduccio durante la nevicata della scorsa settimana. Non avrei potuto scegliere lettura più azzeccata! Insieme alla protagonista, Fanny Funke, mi sono ritrovata immersa in un’atmosfera magica ed è stato semplice immaginarla, tutta imbacuccata come un eschimese, a correre impacciata su centimentri e centimetri di neve o a costruire enormi draghi di neve coi bambini del Castello.   Inoltre, cosa che non mi capitava da tempo immemore, ho fatto le ore piccole piccole piccole per finirlo e questo può significare solo una cosa: “Il Castello tra le Nuvole” è una bomba! 

RECENSIONE "Per Sole Donne" di Veronica Pivetti

Carə lettorə, oggi voglio parlare di un libro che mi ha tenuto piacevolmente compagnia durante un periodo in cui di risate ne avevo un disperato bisogno. Mi riferisco a “Per Sole Donne”, il primo romanzo non autobiografico dell’attrice italiana Veronica Pivetti.  “UN’AVVERTENZA: ASTENERSI PURITANI E PERSONE SENSIBILI. TENERE LONTANO DALLA PORTATA DEI BAMBINI”

RECENSIONE "Storia di Due Anime" di Alex Landragin

Una trama appetitosa che tocca diverse epoche storiche, Charles Baudelaire e Coco Chanel tra i personaggi, un metodo di lettura interattivo e una copertina da urlo (chapeau, GatsbyBooks!). Con queste premesse, “Storia di Due Anime” di Alex Landragin avrebbe tutte le carte in regola per aggiudicarsi il titolo di miglior lettura 2020. Eppure...  

RECENSIONE "La Misura dell'Uomo" di Marco Malvaldi

Bentrovati cari lettori! Oggi sono qui per esporvi le mie impressioni su una delle uscite più attese e chiacchierate di questo mese. Sto parlando ovviamente del nuovo libro di Marco Malvaldi, “La Misura dell’Uomo”, nell’inusuale veste di Giunti Editore. Per chi non lo sapesse, Malvaldi è uno degli storici autori di Sellerio, famoso per la sua serie di romanzi gialli con protagonisti i “vecchietti del BarLume”. Premetto che non avevo mai letto nessun romanzo dell’autore e che quindi non conosco per esperienza diretta la serie qui sopra citata. D’altra parte, come libraia, ho l’obbligo e il dovere di conoscere determinate realtà editoriali di una certa levatura, e Sellerio è sicuramente una di queste. Ecco perché mi sono avvicinata a questa lettura avendo già delle aspettative molto alte. Saranno state soddisfatte? Scopriamolo insieme.

RECENSIONE "Il Negozio di Musica" di Rachel Joyce

Sono sempre stata dell’idea che la musica non sia da considerarsi semplicemente come “qualcosa da ascoltare”. Non è solo un insieme di note che, disposte in una determinata sequenza, riproducono questo o quell’altro suono. La musica è un’esperienza da vivere a trecentosessanta gradi, una melodia  da inglobare dentro di sé attraverso ogni nostra singola capacità sensoriale. Ebbene, credo di aver trovato qualcuno con cui condividere questa mia opinione. “Il Negozio di Musica” ci ricorda che non è necessario ricorrere all’udito per sentire la musica. Rachel Joyce sa prendervi per mano e accompagnarvi tra gli spartiti delle sinfonie di Beethoven e i notturni di Chopin, tra gli accordi jazz di Miles Davis e i testi soul di Aretha Franklin, e il tutto senza l’ausilio di alcuno strumento. Sono bastate poche e semplici parole, accostate tra loro sulla pagina bianca con la stessa studiata maestria con cui le note musicali vengon fatte danzare tra gli spazi e i righi di un pentagramma.

RECENSIONE “Il Regno Segreto” di Philip Pullman

Buongiorno lettorə,
eccomi qua a parlarvi finalmente dell’ultimo lavoro di uno dei miei autori preferiti, Philip Pullman. Sto parlando de “Il Regno Segreto”, secondo volume de “Il Libro della Polvere”, la nuova trilogia prequel/sequel alla serie di “Queste Oscure Materie”.
La recensione è spoiler free ma se ancora non avete letto i volumi precedenti della saga vi consiglio comunque di fermarvi qua e di affrettarvi verso la libreria più vicina 😊

Attendevo questo libro da quando, nel lontano 2004, girai l’ultima pagina de “Il Cannocchiale d’Ambra”. Le mie aspettative erano altissime e ancora più alta era la voglia di scoprire cosa sarebbe successo a Lyra e Pan una volta tornati dalle loro rocambolesche avventure.
Ho accolto con entusiasmo la pubblicazione de “La Belle Sauvage”, il primo capitolo della nuova trilogia, ma nulla è paragonabile alla gioia provata quando mi sono ritrovata tra le mani “Il Regno Segreto”.

RECENSIONE “La Biblioteca di Mezzanotte” di Matt Haig

Se ve ne fosse data la possibilità, quali decisioni prendereste in maniera differente? Ci sono strade che scegliereste di percorrere al posto di altre? Questa è l’opportunità che viene offerta a Nora, la sua “seconda occasione” per vivere una vita degna di questo nome. In seguito a un tentato (?) suicidio, Nora si ritrova in una sorta di limbo. Cosa si aspettava? Luce accecante? Il buio assoluto? Una schiera di angeli canterini? Diavoli cornuti? Certo non una biblioteca traboccante libri (e altri libri, libri e ancora libri), un luogo al di fuori del tempo e dello spazio, in cui l’esistenza stessa oscilla continuamente tra la vita e la morte: è la Biblioteca di Mezzanotte, un luogo dove anche l’impossibile diventa possibile, il tronco da cui si diramano infinite possibilità, infiniti universi.  

RECENSIONE “Teresa Papavero e lo Scheletro nell’Intercapedine” di Chiara Moscardelli

Finalmente Teresa Papavero torna a farci sognare!
È con grande gioia che sono qui, oggi, a parlarvi nuovamente di una delle autrici nostrane da me più amate: Chiara Moscardelli. Avevo avuto occasione di conoscere il lavoro di Chiara quando, un paio di anni fa, Giunti Editore pubblicò “Teresa Papavero e la Maledizione di Strangolagalli”. Lo ricordo come fosse ieri: era il maggio del 2018, io avevo appena iniziato a lavorare in libreria e, dando una sistemata qua e là ai bestsellers, rimasi abbagliata da questo libricino dai colori non sgargianti, di più! E come fai a riposare come se nulla fosse un romanzo con un titolo simile? Mai scelta fu più felice! E ora, a distanza di due anni, eccole ancora qui, Chiara e la sua Teresa Papavero che questa volta dovrà fare i conti con un vero e proprio serial killer. Con “Teresa Papavero e lo Scheletro nell’Intercapedine” ne vedremo delle belle! 

5 libri da leggere per viaggiare in luoghi lontani

Benvenutə, carə lettorə, all’inaugurazione di questa nuova rubrica dedicata ai miei consigli d’inchiostro.

Con questa prima cinquina vorrei proporvi dei viaggi, viaggi fisici e mentali, viaggi dell’anima e del cuore. In questo periodo di pandemia, il bisogno di viaggiare e sentirsi liberi, mente e corpo, è più forte che mai. E se la possibilità di saltare su un aereo ci è preclusa, nulla ci vieta di sederci comodə con un libro tra le mani.

Siete prontə per volare con me sulle pagine dell’avventura? Cominciamo!

RECENSIONE “Il Castello tra le Nuvole” di Kerstin Gier

“Il Castello tra le Nuvole” di Kerstin Gier mi ha tenuto al calduccio durante la nevicata della scorsa settimana. Non avrei potuto scegliere lettura più azzeccata! Insieme alla protagonista, Fanny Funke, mi sono ritrovata immersa in un’atmosfera magica ed è stato semplice immaginarla, tutta imbacuccata come un eschimese, a correre impacciata su centimentri e centimetri di neve o a costruire enormi draghi di neve coi bambini del Castello.  
Inoltre, cosa che non mi capitava da tempo immemore, ho fatto le ore piccole piccole piccole per finirlo e questo può significare solo una cosa: “Il Castello tra le Nuvole” è una bomba! 

RECENSIONE “Per Sole Donne” di Veronica Pivetti

Carə lettorə, oggi voglio parlare di un libro che mi ha tenuto piacevolmente compagnia durante un periodo in cui di risate ne avevo un disperato bisogno. Mi riferisco a “Per Sole Donne”, il primo romanzo non autobiografico dell’attrice italiana Veronica Pivetti. 

“UN’AVVERTENZA: ASTENERSI PURITANI E PERSONE SENSIBILI. TENERE LONTANO DALLA PORTATA DEI BAMBINI”

RECENSIONE “Storia di Due Anime” di Alex Landragin

Una trama appetitosa che tocca diverse epoche storiche, Charles Baudelaire e Coco Chanel tra i personaggi, un metodo di lettura interattivo e una copertina da urlo (chapeau, GatsbyBooks!). Con queste premesse, “Storia di Due Anime” di Alex Landragin avrebbe tutte le carte in regola per aggiudicarsi il titolo di miglior lettura 2020. Eppure…  

RECENSIONE “La Misura dell’Uomo” di Marco Malvaldi

Bentrovati cari lettori!
Oggi sono qui per esporvi le mie impressioni su una delle uscite più attese e chiacchierate di questo mese. Sto parlando ovviamente del nuovo libro di Marco Malvaldi, “La Misura dell’Uomo”, nell’inusuale veste di Giunti Editore. Per chi non lo sapesse, Malvaldi è uno degli storici autori di Sellerio, famoso per la sua serie di romanzi gialli con protagonisti i “vecchietti del BarLume”.

Premetto che non avevo mai letto nessun romanzo dell’autore e che quindi non conosco per esperienza diretta la serie qui sopra citata. D’altra parte, come libraia, ho l’obbligo e il dovere di conoscere determinate realtà editoriali di una certa levatura, e Sellerio è sicuramente una di queste. Ecco perché mi sono avvicinata a questa lettura avendo già delle aspettative molto alte.

Saranno state soddisfatte? Scopriamolo insieme.